scapperà via dalle ginocchia…..?

L’Anima per un Orchestra di Tango [il bandoneón diatonico] . . .   Chi l’ha inventato?  Quanti bottoni ha per il registro acuto?  E quanti per quello grave?     Piazzolla: . . .   Ascolta l’interpretazione che amo di più:  . .  Il bandoneón, chiamato bandonion dal suo inventore, il musicista tedesco Heinrich Band (1821-1860), è un tipo di fisarmonica. può essere diatonica o cromatica. Il bandoneón è lo strumento fondamentale delle orchestre di tango argentine. . Nacque originariamente come strumento per la musica sacra, per accompagnare i canti durante le processioni, in contrasto con il suo parente più prossimo, la Concertina (Konzertina), strumento considerato più popolare. Gli emigranti tedeschi portarono questo strumento con loro, all’inizio del XX secolo, in Argentina, e qui rapidamente incontrò grande successo, e fu presto inserito nel contesto della musica locale. . Come la concertina, il bandoneón si suona tenendolo compostamente fra le mani, comprimendone ed espandendone il mantice e premendone con le dita i tasti. . Il bandoneón porta su entrambi i lati dei bottoni: ne ha 38 per il registro acuto e 33 per il grave. Ogni tasto emette un suono, e per comporre un accordo è necessario premere più tasti contemporaneamente.    . Molti dei bottoni del bandoneón diatonico (o meglio bisonoro) generano note diverse quando premuti aprendo il mantice rispetto a quando sono premuti durante la chiusura.   . Ciò significa che ogni gruppo di tasti ha in effetti due schemi di esecuzione: uno per le note in apertura ed…..

leggi altro